Il cinema di Cecilia Mangini

Publisher:
Year:
2024
Numero pagine:
232
ISBN:
9788829791132
DRM:
Adobe
Layout:
Reflowable

€7.99

Read preview

Description

Sospeso fra le ultime persistenze di una ruralità che appare millenaria, i caratteri di una modernizzazione ancora da decifrare e il definitivo imporsi dei consumi, il cinema di Cecilia Mangini attraversa e descrive i grandi cambiamenti politici, sociali e culturali che investono l’Italia dagli ultimi anni cinquanta agli ottanta. A comporre l’opera di Mangini sono l’osservazione delle sopravvivenze arcaiche, le esplorazioni degli spazi periferici e marginali del Paese, l’indagine sulle nuove forme identitarie e collettive del presente, assieme all’interrogazione dei tristi segni di una storia recente ancora capace di proiettare la propria ombra sulla contemporaneità. In un dialogo ininterrotto con il dibattito dell’epoca, la produzione registica di Mangini e i suoi più importanti progetti non realizzati forniscono una preziosa rappresentazione delle complesse evoluzioni che innervano il contesto italiano nella seconda metà del Novecento.


Note biografiche

Mattia Cinquegrani è ricercatore a tempo determinato presso l’Università degli Studi Roma Tre. I suoi studi si muovono principalmente nell’ambito del cinema italiano e della cultura visuale contemporanea. Ha pubblicato il volume Il rito, la morte e l’immagine. Cinema, televisione e media digitali (Bulzoni 2020), oltre a saggi e contributi in riviste scientifiche e testi collettanei. È membro delle redazioni di «Schermi. Storie e culture del cinema e dei media in Italia» e «Imago. Studi di cinema e media». Ha lavorato a teatro, per diversi anni, in qualità di Dramaturg e ha collaborato alla pagina culturale de «il manifesto».


Tags